News

Tim: Gubitosi si fa da parte, deleghe a Rossi e Labriola – Economia

(ANSA) – MILANO, 26 NOV – L’ad di Tim Luigi Gubitosi fa il
passo indietro che aveva preannunciato, non rassegna le
dimissioni ma rimette le deleghe al cda. In una riunione lunga e
infuocata, durata quasi 6 ore, la soluzione trovata per
sbloccare il dossier Kkr è quella di affidare temporaneamente le
deleghe che aveva come amministratore delegato al presidente
Salvatore Rossi e sostituirlo nell’incarico di direttore
generale con Pietro Labriola, già ceo di Tim Brasile,
affidandogli anche il mandato di aprire la data room e trattare
con il fondo americano. In Borsa il titolo è rimasto fermo a 48
centesimi in una seduta burrascosa per tutto il resto del
listino.
   
La data room potrebbe aprirsi già lunedì e le 4 settimane
previste dalla manifestazione di interesse serviranno al Cda per
dare un parere sulla proposta. Secondo le indiscrezioni
circolate prevedrebbe lo scorporo della rete per offrirla ‘a
termine’ a CDP dopo qualche anno, a processo completato. Ed è
indicativo ricordare che fu proprio Pietro Labriola nel 2013,
quando ad era Franco Bernabè, a preparare uno studio per la
separazione della rete. Sul tavolo del cda c’era anche il nodo
dei conti con i rilievi portati dal collegio sindacale e dal
comitato rischi che avrebbero trovato uno scostamento di qualche
centinaio di milioni di euro a livello di ricavi, in buona parte
legato ai risultati deludenti della partnership con Dazn.
   
Restano invece sul piede di guerra i sindacati che per
lunedì confermano la mobilitazione unitaria a difesa dei
lavoratori di Tim, con un presidio al Mise e davanti alle
prefetture di tutta Italia. L’azienda li incontrerà il 1
dicembre e anche Matteo Salvini dice di volerli incontrare ed è
il primo a commentare il passo indietro di Gubitosi. “Ora avanti
nel nome della tutela dell’interesse nazionale: nessuna svendita
di pezzi di azienda, tutela della rete pubblica, salvaguardia di
investimenti e occupazione, no al cedimento a interessi
finanziari stranieri. Intanto Consob vigili sull’andamento del
titolo, su acquisti, vendite e speculazioni” dice il leader
della Lega. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


close